Domenica, Febbraio 25, 2018

Italian English French German Portuguese Russian Spanish

LIQUIDITÀ PER LE IMPRESE TURISTICHE

Liquidità immediata e in un'unica soluzione per le imprese del settore turistico. E' questa la nuova opportunità offerta dalla Regione Puglia alle aziende che hanno già ottenuto agevolazioni nell'ambito di due incentivi: la misura 4.14 del POR 2000-2006, e gli "Interventi per l'ampliamento dell'offerta turistico-ricettiva nell'ambito dell'Accordo di Programma Quadro (APQ) "Realizzazione di interventi a sostegno dello sviluppo locale".
La nuova opportunità riguarda la tipologia di contributo in conto interessi, cioè un'agevolazione corrispondente all'ammontare degli interessi pagati su un mutuo. Se prima le aziende potevano ricevere l'incentivo man mano che saldavano le rate del mutuo, dunque gli aiuti venivano dilazionati, adesso l'imprenditore può chiedere ed ottenere che l'interesse maturato sino alla fine del mutuo, gli venga restituito in un'unica soluzione. Un vantaggio enorme perchè le imprese in questo modo avrebbero a disposizione un'immediata liquidità, più che mai utile in tempi di crisi. [...]

Fonte: La Repubblica Bari

I VINI NATI DALLE VIGNE DI PUGLIA SBARCANO A VERONA

Incontri, degustazioni, workshop, laboratori, light lunch. Un ricco programma di iniziative animerà gli spazi istituzionali della Regione Puglia allestiti per la 44ma edizione del Vinitaly, il Salone internazionale dei vini e dei distillati, che si terrà alla Fiera di Verona dall'8 al 12 aprile prossimi. Nel Padiglione 10, l'area occupata dall'Assessorato alle Risorse agroalimentari sarà strutturata per accogliere opinion leader, giornalisti, buyer, enoturisti, appassionati gourmet e guidarli alla scoperta dei diversi territori vitivinicoli pugliesi - Daunia, Murge, Messapia e Valle d'Itria, Salento e dei loro vitigni più rappresentativi, con 140 aziende partecipanti e 1500 etichette.
Un vero e proprio itinerario tra le eccellenze produttive pugliesi attraverso i numerosi eventi organizzati da Associazione Italiana Sommeliers Puglia, Movimento Turismo del Vino Puglia, Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino Puglia e Slow Food Puglia.[...]

Fonte: Bari Sera

INCENTIVI: CALL CENTER PER LA REGISTRAZIONE DEI VENDITORI E LE INFORMAZIONI AI CLIENTI

 Poste Italiane, partner del Ministero dello Sviluppo Economico nella campagna per gli incentivi a sostegno dei consumi e della ripresa produttiva, ha attivato un call center informativo e di assistenza per i cittadini e le imprese, che risponde al numero verde 800 123 450 da rete fissa e al numero 199 123 450 da rete mobile (il costo della chiamata dipende dall'operatore telefonico utilizzato).  Per garantire la massima trasparenza, come richiesto dalle principali associazioni della distribuzione e dai diversi operatori delle telecomunicazioni, i venditori dovranno seguire una procedura di iscrizione ad un apposito elenco, prima di poter attivare l'effettiva erogazione degli incentivi ai consumatori, contattando il numero verde 800.556.670. Per gli abbonamenti ad internet veloce, invece, dovranno registrarsi solo gli operatori delle telecomunicazioni (e non i rivenditori), utilizzando esclusivamente l'indirizzo e-mail dedicato. Poste Italiane gestirà l'intero processo di liquidazione del contributo: accettazione della richiesta, ricezione della documentazione cartacea con conseguente archiviazione ottica sostitutiva, verifica del diritto a fruire degli incentivi, gestione dell'ammontare disponibile per le singole iniziative, predisposizione flussi di rimborso degli incentivi riconosciuti. Nei prossimi giorni sarà disponibile un portale internet dedicato alla campagna incentivi: tramite il portale i cittadini e i rivenditori potranno conoscere i dettagli dell'iniziativa e le modalità di fruizione degli incentivi. Il consumatore si rivolgerà direttamente al rivenditore per seguire la pratica di acquisto e di accesso ai benefici dell'incentivo. A sua volta il negoziante (o il costruttore) a partire dal 15 aprile consulterà il call center all' 800 556 670 per conoscere la disponibilità delle risorse finanziarie e fornire una risposta all'acquirente.  Dal 17 maggio, invece, il rivenditore potrà ottenere informazioni ed eseguire il procedimento di prenotazione del contributo direttamente sul portale di gestione e prenotazione degli incentivi che sarà sempre messo a disposizione da Poste Italiane. Completate le pratiche dell'istruttoria, l'acquirente potrà comprare il bene desiderato ottenendo uno sconto prestabilito sul prezzo di acquisto. Sarà poi Poste Italiane, su disposizione del Ministero dello Sviluppo Economico, a provvedere a rimborsare il rivenditore o il costruttore liquidando le somme con bonifico o postagiro.

Fonte: Ministero dello Sviluppo Economico

A VENEZIA PER TRE - TOURISM REAL ESTATE

Si terrà dal 15 al 18 aprile 2010 la nuova manifestazione TrE - Tourism real Estate: il primo evento espositivo italiano riservato agli operatori internazionali del Real Estate turistico di qualità, alle Amministrazioni locali, ai territori e all’intera filiera professionale del settore. La manifestazione, promossa da ExpoVenice e in programma all’Arsenale, punta a favorire l’incontro tra domanda e offerta di immobili a destinazione turistica e gestori di servizi di filiera. Non una fiera tradizionale, quindi, ma quattro giorni di confronto e relazione, di incontri e business relation con i protagonisti internazionali di uno dei pochi settori dell’economia non toccato dalla crisi e certamente tra quelli che potranno dare nuovo impulso alla ripresa. La manifestazione è principalmente dedicata al B2B e vede come protagonisti i resort e le maggiori catene alberghiere, le banche, i fondi di investimento, i developer, le società di architettura e costruzione, le città e i territori su scala mondiale. Non mancherà però anche un’area rivolta al B2C, che ospiterà le agenzie immobiliari di alto profilo e i privati, con l’intento di intrecciare anche una rete di scambi tra i proprietari di ville e residenze esclusive e i loro potenziali acquirenti. “Il settore turistico occupa in Italia 2 milioni di persone e rappresenta l’11% del Pil: una ricchezza che riguarda tutto il Paese e che merita di tornare al centro del dibattito politico ed economico, come lo stesso Governo ha sottolineato”, ha sottolineato il Presidente, Piergiacomo Ferrari. “Venezia è un simbolo internazionale delle bellezze e dell’ospitalità d’eccellenza, credo quindi che rappresenti la vetrina ideale per ritrovarsi a discutere di questi temi con i protagonisti del mercato italiano ed estero”. TrE, infatti, si connota da subito come evento di carattere internazionale. Oltre alle più alte cariche istituzionali e rappresentanze di categoria, hanno confermato la propria presenza all’Arsenale il Network dei Demani europei PuREnet, in rappresentanza di 25 Paesi europei (Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Italia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Polonia, Repubblica di Slovenia, Repubblica di Slovacchia, Spagna, Svezia, Olanda, Ungheria) e la Camera di Commercio Italo-Russa con l’obiettivo di favorire l’incontro tra operatori pubblici e privati per un’efficace azione di sviluppo territoriale. [...]

 

Fonte: ItalPlanet News

 

Incentivi, al via la prima fase - 300 mln di bonus

 Parte domani la macchina organizzativa degli incentivi. Un bonus totale di 300 milioni di euro che riguarda ciclomotori, cucine, elettrodomestici, abbonamenti a internet veloce, case ecologiche, motori marini e prodotti industriali, che produrrà - secondo il governo - benefici per un milione di famiglie. La prima fase è riservata ai venditori; dal 15 aprile, invece, partiranno gli acquisti ''con lo sconto' da parte di consumatori e imprese.

Domani, con la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale, entra in vigore il decreto attuativo: i venditori avranno a disposizione una decina di giorni per registrarsi in un apposito elenco prima di poter attivare l'effettiva erogazione degli incentivi ai consumatori. Una scelta - quella di dividere la procedura in due fasi - per garantire massima trasparenza e per andare incontro alle richieste delle principali associazioni della distribuzione e dei diversi operatori delle telecomunicazioni, per evitare rischi di congestione.

La procedura prevede la registrazione dei venditori tramite l'apposito call center gestito da Poste italiane, al numero verde 800.556.670. Per gli abbonamenti ad internet veloce, invece, sempre da domani, dovranno registrarsi solo gli operatori delle telecomunicazioni (e non i rivenditori), utilizzando esclusivamente l'indirizzo email contributi.bandalarga@postcert.it.

Da giovedì 15 aprile consumatori e imprese potranno cominciare ad acquistare i prodotti con gli incentivi, di cui si potrà beneficiare sino alla fine dell'anno, salvo che i fondi non vengano esauriti prima. In particolare, per i motocicli il bonus totale è di 12 milioni di euro, per le cucine componibili 60 milioni e stesso importo per le agevolazioni agli immobili ad alta efficienza energetica.

Cinquanta milioni sono destinati agli elettrodomestici (lavastoviglie, forni elettrici e piani cottura, cucine a gas, cappe climatizzate, pompe di calore per acqua calda), venti milioni alle nuove attivazioni di linea telefoniche a banda larga per i giovani fra i 18 e i 30 anni (ciascuno avrà un bonus da 50 euro).

Otto milioni andranno per l'acquisto di nuovi rimorchi e semirimorchi, 20 per le macchine agricole e movimento terra, 20 milioni per motori fuoribordo e stampi per scafi da diporto. Quaranta per le gru a torre per l'edilizia. Dieci per l'acquisto di inverter, motori ad alta efficienza energetica, Ups e batterie di condensatori.

Il provvedimento, firmato dai ministri allo Sviluppo economico Claudio Scajola, all'Economia e Finanze Giulio Tremonti e all'Ambiente Stefania Prestigiacomo, punta a favorire l'acquisto di prodotti innovativi e a basso consumo energetico.

Le misure per il rilancio del Piano Casa - inserite nel decreto legge incentivi - non convincono, però, la Finco (la Federazione industrie, prodotti, impianti e servizi per le costruzioni aderente a Confindustria), insoddisfatta sia per il totale stanziato sia per le modalità scelte dal Governo. Il decreto - spiega la federazione - stanzia circa 60 milioni di euro per nuove abitazioni ad alta efficienza energetica attraverso bonus fino a 7.000 euro. Una misura che - afferma Finco - ''potrebbe valere come bonus all'acquisto per circa 10.000 appartamenti, ovvero assai meno di quelli presenti in un solo quartiere di medie dimensioni di una città''.

Fonte: televideo.rai.it

REGIONE PUGLIA - 6 MLN ALLE COOPERATIVE SOCIALI

L'assessorato regionale alla Fp ha varato con determina n. 530 del 18 marzo il bando pubblico "piccoli sussidi" rivolto alle cooperative sociali.
Il bando, finanziato con 6 milioni di euro, si rivolge al Terzo Settore in sintonia con le strategie di Lisbona e di Nizza per promuovere una società inclusiva attraverso il sostegno ad organizzazioni senza fini di lucro impegnate nella promozione e nell'integrazione sociale di soggetti svantaggiati attraverso la individuazione di un organismo intermedio cui affidare la gestione della sovvenzione globale denominata "piccoli sussidi".
Le associazioni di promozione sociale, le cooperative sociali, le associazioni di volontariato, le Ong potranno presentare domanda di finanziamento su progetti destinati a combattere l'emarginazione attraverso l'inclusione sociale e lavorativa di soggetti svantaggiati. [...]

Fonte: www.sistema.puglia.it

COSTRUIRE 2010 - FIERA DEL LEVANTE 22 - 25 APRILE

 "Costruire", la fiera dell'edilizia di riferimento per il Sud Italia, si prepara ad ospitare a Bari dal 22 al 25 aprile 2010, le centinaia di aziende che vogliono essere attive nel Mezzogiorno.
Il nuovo mercato dell'edilizia è infatti più vicino di quanto si pensi, è il Sud Italia, un'area che ha ancora spazio per la costruzione di grandi opere, infrastrutture e interventi di consolidamento. Sono progetti che possono trascinare l'economia edile italiana fuori dalla grande crisi che ha colpito l'edilizia nel 2009.

Nelle parole degli organizzatori Sergio e Nicola Ustignani, "Costruire è l'occasione che le aziende che cercano prospettive di mercato aspettavano: una finestra su un mercato che ha ampi margini di crescita. Chi lavora al Sud passa da Costruire."

Tra venerdì 23 aprile e sabato 24 sono previsti 4 convegni che si occuperanno dei progetti da portare avanti al Sud ma anche delle nuove direzioni sul mercato globale:

  • La nuova rotta dell'edilizia pubblica: "bolinare" verso la qualificazione
  • Ad un anno dal sisma d'Abruzzo: considerazioni sui meccanismi di danno e sugli interventi di consolidamento
  • Casa Kyoto per esistente: le dieci mosse della riqualificazione
  • Eco-nomia del costruire: nuovi modi di (ri)costruire - gli aspetti ambientali sui rifiuti dell'attività edilizia.

www.costruire-edillevante.it

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione