Sabato, Maggio 26, 2018

Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Giovani imprenditori: bando Fondo Mecenati

Imprenditoria giovanile: pronti i 40 milioni di euro del bando "Fondo Mecenati" che cofinanzia i progetti dei giovani talenti che vogliono investire su innovazione tecnologica e creatività. L'Avviso Pubblico è approdato sulla Gazzetta Ufficiale del 4 luglio.

L'iniziativa rientra nel progetto "Diritto al futuro" del Ministero della Gioventù a sostegno dell'inserimento nel mondo del lavoro, promuovendo formazione ed autoimpiego.

I progetti ammissibili sono quelli finalizzati «a promuovere lo spirito e la capacità imprenditoriale tra i giovani di età inferiore ai 35 anni», quindi la nascita e lo sviluppo di nuove imprese, ma anche sostenendo quelle già costituite. Particolare attenzione verrà riservata alle iniziative nell'ambito dell'eco-innovazione e dell'innovazione tecnologica; del recupero delle arti e dei mestieri tradizionali; della responsabilità sociale d'impresa; della promozione dell'identità italiana ed europea.

Un capitolo a parte riguarda i giovani talenti, spesso obbligati ad andare all'estero per esprimersi. L'obiettivo è quello di dare loro la possibilità di realizzare in Italia progetti legati all'immaginazione, alla creatività e alle capacità d'innovazione nel campo della cultura, della musica, del cinema, del teatro, dellarte, della moda e del design. L'età anche in questo caso non deve essere inferiore ai 35 anni. Il sostegno potrà tradursi in una concessione di premi, borse di studio o esperienze formative.

Il fondo andrà infine a finanziare i progetti volti alla promozione dello sviluppo dell'innovazione tecnologica, «anche al fine di valorizzare i risultati della ricerca scientifica, favorendo l'acquisizione e/o l'utilizzo di brevetti e/o il trasferimento tecnologico promossi da giovani di età inferiore ai 35 anni».

I finanziamenti andranno a coprire fino al 40% dei costi, con un limite massimo di 3 milioni di euro. Altro requisito fondamentale, per tutte le tipologie di progetto, è la rilevanza nazionale e la realizzazione in non meno di tre Regioni, rispettando il principio delle pari opportunità tra uomo e donna.

La presentazione delle domande di accesso al "Fondo" potrà essere effettuata dal mese prossimo, ovvero dal trentesimo giorno successivo dalla pubblicazione dell'avviso nella G.U., fino allo scadere dei tre mesi successivi. Il plico, redatto in lingua italiana, dovrà essere inviata mediante servizio postale, a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Gioventù - Ufficio I, Via della Mercede, 9, 00187 Roma.

Pmi Puglia: le regole dei finanziamenti

"Aiuti in forma di garanzia, controgaranzia e cogaranzia forniti a favore delle Pmi a fronte di prestiti per investimenti iniziali": è la nuova opportunità per le piccole e medie imprese della Puglia, a seguito dell'approvazione del nuovo Regolamento regionale (pubblicato sul Burp n. 66), basato sulle norme più generali fissate dai precedenti regolamenti Ce relativi agli aiuti alle imprese. Gli aiuti non possono però superare i 2,5 milioni di euro per singolo debitore.

Ma esistono dei vincoli: sono escluse dalla concessione degli aiuti, le Pmi attive dei settori pesca, acquacoltura e carboniero, della produzione primaria, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli.

La norma non si applica alle attività connesse all'esportazione verso paesi terzi o Stati membri, alle operazioni condizionate all'impiego preferenziale di prodotti interni rispetto ai prodotti di importazione, né all'acquisto di veicoli per il trasporto di merci su strada da parte di imprese che effettuano tale attività per conto terzi.

Le garanzie sui prestiti possono coprire al massimo l'80% di ciascun finanziamento, per non più di 15 anni, possono essere richieste solo per far fronte ad investimenti iniziali e i beni agevolati dovranno essere mantenuti dalle aziende non meno di cinque anni dalla data di ultimazione, ovvero la data relativa all'ultimo titolo di spesa ammissibile.

In totale, per il triennio 2010-2012 la Puglia ha messo a disposizione del sistema dei Consorzi di Garanzia 50 milioni di euro rendendo più semplice l'accesso al credito delle piccole e medie imprese. Finora sono gli 8 confidi da 50 milioni ammessi al bando hanno portato all'erogazione di garanzie per circa 287 milioni, per un totale di 1.817 pratiche.

FONTE: Regione Puglia - Aiuti in forma di garanzia, controgaranzia e cogaranzia forniti a favore delle PMI a fronte di prestiti per investimenti iniziali.

DL Sviluppo: credito a Pmi che investono nel Sud

Decreto Sviluppo: accolto dalle Commissioni Bilancio e Finanze l'emendamento che prevede l'estensione del credito d'imposta «alle imprese che investono nel Mezzogiorno attraverso l'utilizzo dei fondi comunitari, già nella disponibilità delle regioni del Sud».

«Meglio utilizzare così queste risorse preziose che essere costretti a restituirle al mittente», hanno dichiarato i firmatari dell'emendamento Udc, Gian Luca Galletti, Roberto Occhiuto e Amedeo Ciccanti.

Entro fine 2011 le Regioni del Sud dovranno spendere 6 miliardi di euro derivanti dal FESR, Fondo europeo di sviluppo regionale e cofinanziamento nazionale destinato ai territori dell'Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna.

L'alternativa sarebbe la restituzione dei fondi inutilizzati alla Ue: il FESR ammonta a 6 miliardi di euro per il periodo 2007-2010, ma finora sono stati spesi meno della metà dei fondi che, se non spesi, con la normativa in vigore devono essere restituiti dopo due anni. Non solo: il mancato utilizzo delle risorse penalizza i futuri stanziamenti, alla luce della presunta inefficacia della misura.

Presentazione

Il portale ExpoTaranto a due anni dall'inaugurazione, si è rinnovato e ristrutturato per poter essere ancora di piu' al servizio del Territorio.

La mission della Telmar ( società proprietaria del portale ExpoTaranto ) e' quella di promuovere tutte le iniziative che possono dare un contributo positivo alla crescita del nostro Territorio e allo stesso tempo fornire una serie di servizi a valore aggiunto per tutta la comunità e per le aziende in particolare.

Oggi ExpoTaranto fornisce costantemente un flusso di informazioni provenienti dalle Camere di Commercio, Regione, Unione Europea, per poter orientare le aziende ad essere piu' competitive. Fornisce informazioni per incrementare il turismo, ma soprattutto da oggi ha la possibilita' di fornire una serie di servizi per le aziende a bassissimo costo che di seguito elenchiamo.

Pagine ExpoTaranto per tutte quelle aziende che vorranno essere inserite in forma assolutamente gratuita.

Vetrina ExpoTaranto le aziende avranno la possibilita' di creare una pagina personale inserendo logo, fotografie oltre alla presentazione dell'azienda

Cataloghi multimediali Sappiamo benissimo quanto puo' costare ad un'azienda di piccole dimensioni creare un catalogo con cui poter mettere in risalto i propri servizi o prodotti. Da oggi tutto questo è possibile realizzarlo con un costo davvero bassissimo per ottenere un catalogo personale sfogliabile e stampabile.

E-Commerce Il mercato sul web e' notevolmente in crescita ed ormai e' diventata una vera e propria opportunità di crescita aziendale. Noi crediamo al notevole beneficio che possono avere aziende soprattutto artigiane o di produzione nel creare un proprio negozio virtuale. E' proprio questo che oggi ExpoTaranto offre, la possibilità di creare un negozio all'interno del nostro portale usufruendo della nostra vetrina e pubblicità.

E-Learning Ci siamo dotati di una piattaforma per corsi online. Permetteteci di dire che questo è il nostro fiore all'occhiello, perchè la piattaforma che metteremo a disposizione viene utilizzata dalle migliori Università sul territorio nazionale. ExpoTaranto con i suoi consulenti fornirà corsi per le aziende e non, con lo scopo di migliorare e supportare le aziende. La piattaforma verra' messa a disposizione anche di tutte quelle associazioni che operano sul territorio per fornire corsi alle aziende.

Segui ExpoTaranto.... siamo al tuo servizio....

ABBIGLIAMENTO E TESSILI - TOKYO: MOSTRA AUTONOMA "MODA ITALIA"

Dal 05 - 07 luglio 2010

Scadenza 26 aprile 2010

L'ICE organizza la 37° edizione della Mostra Autonoma “Moda Italia in Giappone - sezione Abbigliamento, che si terrà a Tokyo dal 5 al 7 luglio 2010. All'evento saranno presentate le collezioni primavera/estate 2011. Sono invitate a partecipare le aziende del comparto donna, uomo, abbigliamento pelle e pellicceria, bimbo, sposa, intimo/mare e accessori moda. Per ulteriori dettagli consulta la circolare informativa disponibile sul portale www.ice.it.

Per informazioni: Francesca Tango, tel. 06.5992.6835, email: f.tango@ice.it - Francesca Carli, tel. 06.5992.6897, email: f.carli@ice.it.

 

Fonte: www.ice.it

ABBIGLIAMENTO E TESSILI - TOKYO: MOSTRA AUTONOMA "MODA ITALIA"

 Dal 05 - 07 luglio 2010

Scadenza 26 aprile 2010

L'ICE organizza la 37° edizione della Mostra Autonoma “Moda Italia in Giappone - sezione Abbigliamento, che si terrà a Tokyo dal 5 al 7 luglio 2010. All'evento saranno presentate le collezioni primavera/estate 2011. Sono invitate a partecipare le aziende del comparto donna, uomo, abbigliamento pelle e pellicceria, bimbo, sposa, intimo/mare e accessori moda. Per ulteriori dettagli consulta la circolare informativa disponibile sul portale www.ice.it. Per informazioni: Francesca Tango, tel. 06.5992.6835, email: f.tango@ice.it - Francesca Carli, tel. 06.5992.6897, email: f.carli@ice.it.

 

Fonte: www.ice.it

NEW YORK : FASHION COTERIE 2010 - ABBIGLIAMENTO E TESSILI, PELLI ED ARTICOLI DI PELLETTERIA

 Dal: 21 - 23 settembre 2010

Scadenza 30 aprile 2010

 

L'ICE, nell’ambito della Convenzione 2009-2010 con la Regione Siciliana ed in collaborazione con il Dipartimento delle Attività Produttive dell’Assessorato Regionale delle Attività Produttive, organizza la partecipazione collettiva alla fiera FASHION COTERIE che si terrà a New York dal 21 al 23 settembre 2010. La manifestazione, che costituisce il principale evento mondiale per il settore della moda, è finalizzata a promuovere la partecipazione delle aziende siciliane. Il bando di partecipazione può essere scaricato al seguente indirizzo internet: http://www.regione.sicilia.it/cooperazione/Promozione/homepromo.html . Per ulteriori informazioni: ICE Palermo, tel. 091.74911118, fax 091.6090873, email: palermo@ice.it .

 

Fonte: www.ice.it

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione